vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Indagini tecnico diagnostiche sulle opere di Innocenzo da Imola

Laboratorio Diagnostico: si dà il via alle indagini tecnico diagnostiche sulle opere di Innocenzo da Imola

Il 7 giugno 2016 è stata inaugurata la campagna diagnostico-analitica sulle opere riferite al pittore romagnolo Innocenzo Francucci, meglio noto come Innocenzo da Imola (1490-1550), da tempo progettata dal Laboratorio Diagnostico del Dipartimento di Beni Culturali.

Il primo dipinto preso in esame è la Sacra Famiglia con San Francesco e San Giovannino, conservato nei depositi della Galleria Estense di Modena, un’opera di elevata qualità esecutiva collocabile entro il terzo decennio del Cinquecento.

Al progetto hanno aderito, oltre a numerose istituzioni pubbliche di prestigio, anche tanti collezionisti privati che, mettendo generosamente a disposizione i pezzi delle loro raccolte, contribuiscono alla ricerca e alla riscoperta di questa importante personalità artistica.

Attualmente non esiste nessun catalogo tecnico ragionato delle opere di Innocenzo Francucci e in questo vuoto di studi intende inserirsi l’attività del Laboratorio Diagnostico per i Beni Culturali che, mediante indagini diagnostico-analitiche e grazie alla collaborazione di storici dell’arte afferenti al Dipartimento, si avvia ad indagare la figura, il corpus e la tecnica pittorica dell’eclettico pittore emiliano.