vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Laboratorio di Public Archaeology

Il Laboratorio di Public Archaeology si occupa di tutte le attività connesse alla Comunicazione e Valorizzazione condivisa del dato archeologico di ambito fenicio-punico, iranico e indo-asiatico gestendo tutte le procedure collegate alla pubblica fruizione dei risultati scientifici conseguiti dalle investigazioni sul campo con metodologie all’avanguardia.
Tharros: il tempio delle semicolonne doriche e l'area "delle due colonne"
Immagine di una tomba a camera della necropoli meridionale di Tharros
Immagine di alcuni amuleti, di cui uno con montatura in argento

Il Laboratorio di Public Archaeology (Responsabile Prof. A.C. Fariselli, Docenti collaboratori: Prof. P. Callieri, Prof. R. Secci) del DBC rappresenta la naturale evoluzione del Laboratorio di Archeologia punica e costituisce un punto di riferimento per una serie di attività di alta divulgazione, specificamente incentrate sulle discipline archeologiche operative – o in via di attivazione - nel dipartimento quali la fenicio-punica, l’iranica e l’indo-asiatica. Vi si svolgono attività connesse alla Comunicazione e Valorizzazione condivisa del dato archeologico, ovvero tutte le procedure collegate all’immediata restituzione alla comunità e alla pubblica fruizione dei risultati scientifici conseguiti dalle investigazioni sul campo con metodologia stratigrafica. Il Laboratorio di Public Archaeology si occupa dei molteplici aspetti della gestione responsabile del dato storico-archeologico quali : la progettazione di percorsi di visita ai siti archeologici d’interesse; la restituzione fotogrammetrica e in realtà aumentata delle emergenze archeologiche; la creazione di GIS; il disegno tecnico di materiali archeologici anche ai fini della musealizzazione; la digitalizzazione ed elaborazione di immagini per la stampa archeologica; la creazione di database su documentazione d'archivio storico d’interesse archeologico; la realizzazione di testi per pannellistica archeologica, potenzialmente anche in conto terzi. I piani d’intervento sono quello della divulgazione scientifica, strettamente consequenziale alle attività di scavo, e quello della didattica della “comunicazione archeologica”.

Approfondimenti multimediali

Campagna di scavi archeologici nella necropoli meridionale di Tharros - Capo San Marco
Servizio televisivo a cura di IllaTV Magazine del 12 agosto 2016

Contatti

Anna Chiara Fariselli

Professoressa associata

Dipartimento di Beni Culturali

Via Ariani 1 Angolo via Diaz

Ravenna (RA)

tel: +39 0544 9 36 725

Informazioni aggiuntive
Responsabile scientifico del Laboratorio